venerdì 4 novembre 2011

Roma Film Fest - i vincitori.





E il Marc'Aurelio d'Oro della giuria [presieduta dall'Oscar alla carriera Ennio Morricone e composta dalla regista danese premio Oscar Susanne Bier, il ballerino teatrale Roberto Bolle (...), l'attrice Carmen Chaplin, il produttore americano premio Oscar David Puttnam, il tecnico Pierre Thoretton, l'attrice candidata all'Oscar Debra Winger] per il miglior film è andato a Un Cuento Chino di Sebastián Borensztein, come anche il premio BNL del pubblico.

Marc'Aurelio alla miglior attrice:
Noomi Rapace per Babycall.

Marc'Aurelio al miglior attore:
Guillaume Canet per Une Vie Milleure.

Gran Premio della giuria:
Voyez Comme Ils Dansent di Claude Miller.

Premio Speciale della giuria:
The Eye Of The Storm di Fred Schipisi.

Premio Speciale alla colonna sonora della giuria:
Ralf Wengenmayr per Hotel Lux.

Marc'Aurelio al miglior documentario, assegnato da una giuria presieduta da Francesca Comencini e composta da Pietro Marcello, James Marsh, Anne Lai, Meghan Wurtz: Girl Model di David Redmon e Ashley Sabin.

Per la sezione "Alice Nella Città" sono state formate due giurie; quella dei ragazzi con più di 13 anni ha assegnato il premio a Noordzee Texas di Bavo Defurne, i ragazzi con meno di 13 anni a En El Nombre De La Hija di Tania Hermida P.

Un'altra giuria tutta italiana (Caterina D'Amico, Leonardo Diberti, Anita Kravos, Gianfrancesco Lazotti, Giuseppe Alessio Nuzzo) ha infine assegnato il Marc'Aurelio all'opera prima: ex-aequo per Circumstance di Maryam Keshavarz e La Brindille di Emmanuelle Millet

Nessun commento:

Posta un commento