lunedì 20 febbraio 2012

Premi Goya - los ganadores.





Grasse risate durante la cerimonia di premiazione dei Goya che si sono svolti ieri sera alle otto a Madrid senza essere trasmessi online e senza che venisse aggiornata la pagina ufficiale dell'evento su Twitter o sul sito - che continuano a non pubblicare la lista dei vincitori. Grasse risate per Pedro Almodóvar che tutto arzillo se n'è arrivato alla cerimonia con sedici nominations per il suo La Pelle Che Abito, traguardo della serata e record personale, e se n'è tornato alle case con appena quattro statuette: la solita, per la colonna sonora di Alberto Iglesias attualmente candidato all'Oscar, che arriva dunque a dieci premi ricevuti in meno di vent'anni, cinque per film di Pedro; quella per la migliore interpretazione femminile ad Elena Anaya, androgino manichino rasato; quella per il miglior attore emergente, Jan Cornet, che interpreta la Anaya prima del colpo di scena del film; quella per il trucco e le acconciature, che hanno reso biondo platino Marisa Paredes e poco più. Peccato, perché tecnicamente il film è fatto molto meglio di tanti altri vincitori. Il premio al miglior film straniero in lingua spagnola è andato a Un Cuento Chino, il film vincitore della Festa di Roma, quello al miglior film europeo l'ha ottenuto, ovviamente, The Artist. Grasse risate anche per l'incursione degli Anonymous che, mascherati da V e provenienti dal web, sono riusciti a superare transenne e poliziotti e quasi salivano sul palco in diretta su TVe, ma la cerimonia è proseguita senza che nessuno, da casa, se ne accorgesse.
Il film che ha accaparrato tutto? No Habrá Paz Para Los Malvados, che da quattordici nominations ha guadagnato sei premi tra cui quello alla migliore regia di Enrique Urbizu e al miglior attore José Coronado (insieme nella foto) oltre che la migliore sceneggiatura originale, il film dell'anno, il montaggio e il sonoro. Premi anche per il film che competeva con Almodóvar per essere mandato agli Academy, La Voz Dormida e per Elena che abbiamo silenziosamente visto passare da Venezia (per il quale Lluís Homar, il cieco de Gli Abbracci Spezzati, vince come miglior attore non protagonista). Ma ecco, in ordine, quasi tutti i vincitori della più brutta statuetta della storia del cinema, i 26esimi premi Goya; trovate la lista completa e gli approfondimenti sul sito Fotogramas:

Miglior Film: No Habrá Paz Para Los Malvados
La Voz Dormida | La Pelle Che Abito | Blackthorn

Miglior Regia: Enrique Urbizu per No Habrá Paz Para Los Malvados
Benito Zambrano | Pedro Almodóvar | Mateo Gil


Miglior Attrice: Elena Anaya per La Pelle Che Abito
Verónica Echegui | Salma Hayek | Inma Cuesta

Miglior Attore: José Coronado per No Habrá Paz Para Los Malvados
Daniel Brül | Antonio Banderas | Luis Tosar


Miglior Attrice Non Protagonista: Ana Wagener per La Voz Dormida
Maribel Verdú | Goya Toledo | Pilar López de Ayala

Miglior Attore Non Protagonista: Lluís Homar per Eva
Juanjo Artero | Juan Diego | Raúl Arévalo

Miglior Regista Esordiente: Kike Maíllo per Eva
Paula Ortiz | Paco Arango | Eduardo Chapero-Jackson

Miglior Attrice Emergente: María León per La Voz Dormida
Alba García | Michelle Jenner | Blanca Suárez

Miglior Attore Emergente: Jan Cornet per La Pelle Che Abito
Marc Clotet | José Mota | Adrián Lastra

Miglior Sceneggiatura Originale: Michel Gaztambite & Enrique Urbizu per No Habrá Paz Para Los Malvados
Midnight In Paris | Blackthorn | Eva


Miglior Sceneggiatura Non Originale: Ángel de la Cruz, Ignacio Ferreras, Paco Roca, Rosanna Cecchini per Arrugas
Katmandú, Un Espejo En El Cielo | La Pelle Che Abito La Voz Dormida

Miglior Colonna Sonora: Alberto Iglesias per La Pelle Che Abito
Blackthorn | Eva | No Habrá Paz Para Los Malvados

Miglior Fotografia: Juan Antonio Ruiz Anchia per Blackthorn (Sin Destino)
EvaNo Habrá Paz Para Los Malvados | La Pelle Che Abito

Miglior Montaggio: Pablo Blanco per No Habrá Paz Para Los Malvados
Blackthorn | La Pelle Che AbitoEva


Miglior Film Straniero In Lingua Spagnola: Un Cuento Chino
Violeta Went To Heaven | Boleto Al Paraíso | Miss Bala


Miglior Film Europeo: The Artist
Jane Eyre Carnage Melancholia


Miglior Film D'animazione: Arrugas

Nessun commento:

Posta un commento