venerdì 20 aprile 2012

Cannes65 - official selection.





Dopo la scivolata del primo aprile (di cui avevo parlato in questo post) che ha visto la pubblicazione di una lista fittizia di titoli in concorso alla 65esima edizione del Festival di Cannes, ecco che ieri il direttore Thierry Frémaux e Gilles Jacob hanno annunciato all'Intercontinental Grand Hotel di Parigi i ventuno film che si contenderanno la Palma d'Oro per il 2012.
Ci sono dei nomi che ci aspettavamo, mancano dei nomi che ci aspettavamo: per l'Italia gareggia soltanto Matteo Garrone (già vincitore del Premio della Giuria per Gomorra) con Reality - nuovo titolo del suo Big House, che racconta il desiderio di un pescivendolo che, spinto dalla famiglia, decide di partecipare al Grande Fratello sperando di sfondare nel mondo dello spettacolo. Ma il film «non è una denuncia alla televisione né parla del Grande Fratello: dopo Gomorra volevo fare qualcosa di diverso, una commedia. Effettivamente però non so se ci sono riuscito». Altri italiani, fuori concorso, sono Dario Argento, sorpreso per l'introduzione dell'horror sulla croisette, con il suo Dracula 3D, e Bernardo Bertolucci, fresco di Palma alla Carriera, con Io E Te basato sull'insipido romanzo di Niccolò Ammaniti.
In concorso, poi, un sacco di ex Palme d'Oro: Michael Haneke (vinta per Il Nastro Bianco), Cristian Mungiu (vinta per 4 Mesi 3 Settimane 2 Giorni), Ken Loach (vinta per Il Vento Che Accarezza L'erba) e Alain Resnais (premio speciale per Gli Amori Folli). Col film di chiusura si celebra l'appena scomparso Claude Miller, con una Audrey Tautou che avvelena il marito come nel libro Thérèse Desqueyroux.
C'è poi tanta America, per rendere il tutto glamour: gli immancabili Brad Pitt e Tilda Swinton, Robert Pattinson (per il film di Lee Daniels, l'autore di Precious) e il premio Oscar Marion Cotillard (per Audiard), il cast del film d'apertura Moonrise Kingdom e i 35 registi del collettivo Chacun Son Cinema del 2007. La lezione di cinema sarà tenuta da Philip Kaufman che presenterà anche, sempre fuori concorso, Hemingway & Gellhorn con Nicole Kidman e Clive Owen. Ma ecco l'elenco dei film candidati:

Film D'apertura: Moonrise Kindom, di Wes Anderson - USA

Amour (Love), di Michael Haneke - Francia/ Austria/ Germania
After The Battle, di Yousry Nasrallah - Egitto
Beyond The Hills, di Cristian Mungiu - Romania
Cosmopolis, di David Cronenberg - Francia/ Canada/ Portogallo/ Italia
In Another Country, di Hong Sangsoo - Corea del Sud
De Rouille Et D'os (Rust & Bone), di Jaques Audiard - Belgio/ Francia
The Taste Of Money, di Im Sang-soo - Corea del Sud
Holy Motors, di Leos Carax -Francia
Im Nebel (In The Fog), di Sergei Loznitsa - Germania/ Olanda/ Russia
Jagten (The Hunt), di Thomas Vinterberg - Danimarca
Killing Them Softly, di Andrew Dominik - USA
Lawless, di John Hillcoat - USA
Like Someone In Love, di Abbas Kiarostami - Francia/ Giappone
Mud, di Jeff Nichols - USA
On The Road, di Walter Salles - Francia/ UK/ USA
Paradise: Love, di Ulrich Seidl - Germania/ Francia/ Austria
Post Tenebras Lux, di Carlos Reygadas - Messico/ Francia/ Olanda
Reality, di Matteo Garrone - Italia/ Francia
The Angel's Share, di Ken Loach - UK/ Francia
The Paperboy, di Lee Daniels - USA
Vous N'avez Encore Rien Vu, di Alain Resnais - Francia

Film Di Chiusura: Thérèse D, di Claude Miller

Nessun commento:

Posta un commento