venerdì 13 aprile 2012

David 2012 - nominations.





Un conto era candidare (e far vincere) Ksenia Rappoport, russa scoperta da Tornatore, che recita (magistralmente) in italiano ne La Sconosciuta (uno dei migliori film degli ultimi vent'anni), oppure la Cruz, che per essere brutta e prostituta e credibile ha imparato anche un'altra lingua, e s'è chiamata Italia (in Non Ti Muovere); un altro conto è regalare un calderone di nominations al (...) film di Paolo Sorrentino che di italiano ha appena mezza troupe ed è recitato in un'altra lingua. Mi pare, insomma, che dopo l'ignoranza generale che ha subito a Cannes e quella successiva estera, l'Italia voglia ricordare al buon regista (bravo, senza dubbio) che la patria lo appoggia.
Sono state annunciate ieri, insomma, le candidature ai cinquantasettesimi David di Donatello, premi del cinema italiano assegnati dall'Accademia del Cinema Italiano a cui fa capo Gian Luigi Rondi, di poco precedenti ai Nastri D'argento (premi della stampa italiana ai soli italiani), tra le quali si vede un numero spropositato di candidature per This Must Be The Place (14 tra cui il sonoro, gli effetti visivi, il montaggio, le acconciature, il trucco, i costumi, la scenografia, la canzone, la musica, la fotografia ma non Sean Penn) che è uno dei tanti film in lingua inglese diretti dai nostri soldati (adesso anche Salvatores è in Lapponia a girare il suo film straniero). Una nomination in più per Habemus Papam, di certo il più originale film italiano di questi anni, delicatissimo, intelligente, divertente, composto. Michel Piccoli, col suo vescovo che non se la sente di esser Papa, non dovrebbe avere alcun avversario per il David alla performance maschile - mentre la vedo dura per gli altri due attori candidati, la Buy e Scarpa. Sarebbe bello se vincesse anche il premio alla sceneggiatura, o alla produzione, ma accidenti!, Romanzo di Una Strage, con ben quattro attori candidati, nonostante le polemiche di tutti i giornali ha la bellezza di 16 nominations. Meritatissime quelle artistiche e tecniche, probabilmente diventeranno premi, ma il nostro tifo va spudoratamente al Cesare Deve Morire dei Taviani, che dovrebbe avere in pugno la fotografia e, chissà, la regia, per un totale di 8 nominations, tutte nelle categorie più grasse, e assurdamente senza nessun attore nominato, e tra quegli attori Salvatori Striano e Giovanni Arcuri hanno reso la pellicola un capolavoro. 8 nomine anche per il film di Özpetek, risultato deludente, soprattutto perché, il bravo Germano a parte, non ha portato nessun attore, e di solito lui fa vincere le non protagoniste. Non parliamo delle attrici candidate, per piacere, che piango (soprattutto per l'assenza di Yile Vianello, 13 anni, protagonista di Corpo Celeste che grazie a Dio ha altre due nomine) (e con questa Valeria Golino arriva alla 745.689esima candidatura). Parliamo di Terraferma, che abbiamo mandato agli Oscar senza che nessuno ci cagasse, che abbiamo premiato a Venezia e continuiamo, ci ostiniamo, a reputare un buon film.
Tra i film europei non c'è Allen, a cui l'Italia vuol bene, ma c'è Le Havre e il vincitore The Artist; tra i film stranieri ci sono solo americani, più Una Separazione in cui confidiamo.
I premi verranno assegnati venerdì 4 maggio alle 17:30 e saranno trasmessi su Rai 1 alle 23:40, con la conduzione di Tullio Solenghi e, tra gli altri ospiti, Liliana Cavani che riceverà il David alla Carriera e la 3-Oscar-winner Francesca Lo Schiavo. Le nominations complete sono visibili a questa pagina del sito ufficiale dell'Accademia. I candidati sono:

Miglior Film:
Terraferma | Habemus Papam | This Must Be The Place
Cesare Deve Morire | Romanzo Di Una Strage

Miglior Regista:
Emanuele Crialese (Terraferma) | Nanni Moretti (Habemus Papam)
Paolo Sorrentino (This Must Be The Place) | Vittorio e Paolo Taviani (Cesare Deve Morire)
Ferzan Özpetek (Magnifica Presenza) | Marco Tullio Giordana (Romanzo Di Una Strage)

Miglior Regista Esordiente:
Alice Rohrwacher (Corpo Celeste) | Andrea Segre (Io Sono Li)
Francesco Bruni (Scialla!) | Guido Lombardi (La-Bas) | Stefano Sollima (ACAB)

Miglior Sceneggiatura:
Habemus Papam | This Must Be The Place | Scialla! | Cesare Deve Morire | Romanzo Di Una Strage

Miglior Produttore:
Habemus Papam | Io Sono Li | This Must Be The Place | Cesare Deve Morire | Romanzo Di Una Strage

Miglior Attrice Protagonista:
Donatella Finocchiaro (Terraferma) | Zhao Tao (Io Sono Li) | Valeria Golino (La Kriptonyte Nella Borsa)
Claudia Gerini (Il Mio Domani) | Michaela Ramazzotti (Posti In Piedi In Paradiso)

Miglior Attore Protagonista:
Michel Piccoli (Habemus Papam) | Fabrizio Bentivoglio (Scialla!) | Marco Giallini (Posti In Piedi In Paradiso)
Elio Germano (Magnifica Presenza) | Valerio Mastandrea (Romanzo Di Una Strage)

Miglior Attrice Non Protagonista:
Anita Caprioli (Corpo Celeste) | Margherita Buy (Habemus Papam) | Cristiana Capotondi (La Kriptonyte Nella Borsa)
Barbara Bobulova (Scialla!) | Michela Cescon (Romanzo Di Una Strage)

Miglior Attore Non Protagonista:
Renato Scarpa (Habemus Papam) | Giuseppe Battiston (Io Sono Li) | Marco Giallini (ACAB)
Pierfrancesco Favino (Romanzo Di Una Strage) | Fabrizio Gifuni (Romanzo Di Una Strage)

Miglior Film Dell'Unione Europea:
Carnage | Melancholia | Le Havre | Quasi Amici | The Artist

Miglior Film Straniero:
Drive | Hugo Cabret | Le Idi Di Marzo | The Tree Of Life | Una Separazione

Nessun commento:

Posta un commento