giovedì 5 aprile 2012

il cinema patologico.





È stato presentato oggi il programma della terza edizione del Festival del Cinema Patologico di Roma, il più bizzarro festival in Italia e forse al mondo, con la più particolare delle giurie (e la più inquietante delle locandine).
Si terrà a Roma, dall'11 al 15 aprile, all'interno del Teatro Patologico di via Cassia 427, prodotto e diretto da Dario D'Ambrosi e dall'Associazione del Teatro Patologico ONLUS, e non presenterà opere necessariamente legate al tema della disabilità; la giuria, al contrario, sarà composta da personaggi sensibili al tema o colpiti dall'handicap: a presiederla sarà l'attore diversamente abile Stefano Nicolò Amati che insieme agli altri venti ragazzi partecipanti ha appena concluso un periodo di formazione all'interno del programma didattico della scuola La Magia Del Teatro.
Oltre al cinema ci saranno dibattiti e concerti: performance musicali di Simone Cristicchi, concerto dell'orchestra di Gerardo Di Lella, incontri con cineasti e attori tra cui Stefano Rulli (sceneggiatore di Romanzo Di Una Strage, La Nostra Vita, Mio Fratello È Figlio Unico, La Meglio Gioventù) e Marco Giallini (attore passato da Boris 3 e Romanzo Criminale - La Serie al cinema di Verdone e Sollima).
Nel concorso, tra i film presentati compaiono Disancorati dell'artista della danza Simonetta Ottone che racconta il progetto nel sito ufficiale, il quasi-horror Seguendo Il Sangue di Alberto Antonini di cui potete vedere cliccando qui la scheda, La Vita Malata di Andrea Fucà, Fortuna di Eleonora Khajeh e Francesca Rossi Brunori. Alla serata di premiazione parteciperà anche Filippo Timi che nella vita balbetta come un dannato e al cinema, miracolosamente, no.
Ingresso: 10 euro.

Nessun commento:

Posta un commento